Novartis lancia la seconda edizione della campagna di sensibilizzazione sulla Spondilite Anchilosante sviluppata con l’obiettivo di indirizzare chi soffre di questa malattia verso un veloce percorso diagnostico-terapeutico.

La Spondilite Anchilosante è una malattia sotto-diagnosticata perché i suoi sintomi possono indurre chi ne soffre a sottovalutarli, in quanto associabili ad altre patologie più comuni e con conseguenze meno importanti.

La consapevolezza da parte del paziente circa la possibilità di essere affetto da SA è il punto di partenza di un percorso diagnostico che non sempre segue le vie più efficienti e rapide.

Oggi per arrivare ad una corretta diagnosi possono occorrere in media dai 7 ai 10 anni. Un lungo periodo per una malattia che può progredire fino a dare rilevanti limitazioni nei movimenti e gravi conseguenze sulla qualità della vita di chi ne soffre.

Con la nuova campagna, sviluppata con il patrocinio di APMAR, NOVARTIS si impegna affinché i pazienti possano precocemente prendere in considerazione la possibilità di essere affetti da SA, stimolandoli ad attivarsi nel contattare il proprio medico, aiutandoli a raccontare con precisione i propri sintomi e accelerare potenzialmente il percorso diagnostico.

La campagna si rivolge non solo ai pazienti già diagnosticati ma anche a coloro non ancora consapevoli del loro stato.

La nuova sezione rimanda a due possibili percorsi in cui i pazienti già diagnosticati potranno effettuare un percorso per prepararsi al meglio per le visite con il proprio reumatologo, mentre coloro che rilevano dei sintomi ma non sanno di soffrire di questa patologia potranno procedere alla compilazione di un breve questionario di auto-valutazione che in caso di risposte positive (maggioranza) invita a rivolgersi al medico di medicina generale.