Giorgio Circosta, classe 1985, impiegato da 16 anni nell’industria aeronautica. Studente senile, laureando in Scienze Politiche. Sotto la doccia canta Guccini e De Gregori, fuori dalla doccia adora ascoltare musica elettronica. Nostalgico del calcio anni ’90, tifa Torino, cosa che gli procura non pochi dispiaceri. Viaggiatore febbrile, in compagnia della sua bici e delle sue gambe, si è cimentato in cammini come Santiago di Compostela, Via Francigena e Terra Santa. Ultimamente ha “solcato” in bicicletta l’Italia dall’Adriatico al Tirreno.

Da più di 10 anni convive con una compagna di viaggio chiamata Spondilite Anchilosate, montata in groppa senza preavviso. La medicina e la tenacia lo hanno rimesso in pista, alleggerendo il carico sul suo dorso.

“Vivi nel presente, lanciati in ogni onda, trova la tua eternità in ogni momento”, la frase che meglio lo rappresenta e descrive.

Video Leccese

Quando si decide di ri-partire…